Se anche tu vuoi avvicinarti a questo splendido sport ma pensi di non comprendere bene ruoli e movenze del gioco, non scoraggiarti esegui questi semplici passi. Vedremo insieme come elaborare i corretti movimenti in campo. Il divertimento è assicurato.

Cominciamo subito con lo sfatare una serie di affermazioni che ruotano attorno a questo sport, ovvero che si partecipa poco, che è monotono, e che è uno sport per persone alte. Tutto questo è falso e con un po di pratica, potrai constatare di persona quanto risulti un sport molto attivo e divertente.

Nella pallavolo moderna uno schema classico prevede lo schieramento in campo di 2 schiacciatori, 2 centrali, 1 “palleggiatore e 1 opposto. La concezione di vedere i 6 giocatori disposti ordinatamente in 2 file, è ormai superata. Il posizionamento iniziale, ruota intorno alla figura del palleggiatore, che rappresenta il fulcro del gioco, e che dovrà essere servito nel migliore dei modi.

La posizione di partenza del palleggiatore è nella zona 1, ossia quella prossima all’area di battuta, quindi lontano dalla rete. In fase di ricezione tuttavia, il palleggiatore non parteciperà al recupero della palla, ma sarà aiutato dal giocatore posto dinanzi a lui, in modo da scattare verso la rete, attendere la ricezione da parte del resto della squadra, e servire i suoi compagni nel miglior modo possibile.

Avrà quindi la possibilità di servire i suoi 3 compagni in prima linea, oppure alzare la palla all’indietro, per tentare un attacco dalla seconda linea, ma questa risulta una giocata piuttosto complessa se si è alle prime armi!

Come Avvicinarsi alla Pallavolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *