La parte più complicata di una giornata di pesca, soprattutto per i neofiti, è sicuramente la preparazione delle montature e dei terminali. Tra le montature più utilizzate, lo short alto, è una delle più conosciute e catturanti. Se sei curioso di scoprire come costruire questo tipo di trave non dovrai far altro che leggere attentamente questa guida.

Per iniziare nel modo giusto dovrai procurarti del filo in nylon che abbia delle caratteristiche precise. Avrai bisogno di un filo abbastanza doppio, uno 0,50 millimetri può andare più che bene, inoltre dovrai sceglierlo di buona qualità per evitare torsioni e strozzature che possano pregiudicare la tenuta nel caso di abboccata o di incaglio sul fondo.

Il trave deve essere lungo almeno 1,5 metri, con una canna da surf da 4 metri. Se invece la canna che utilizzi è da 5 metri, puoi decidere di allungare il trave sino ad una lunghezza di 2 metri. Nella parte inferiore del trave dovrai montare una girella con moschettone, il tutto di piccole dimensioni, che dovrai coprire del tubetto in silicone termo restringente.

Nella parte superiore del terminale, andrai a costruire lo snodo per il tuo short alto, Inserisci, in ordine, uno stopper in cotone, una perlina, la micro girella a barilotto, un’altra perlina ed infine lo stopper di chiusura. Crea l’asola che chiuderà il trave superiormente utilizzando un doppio nodo semplice. Utilizza la saliva per lubrificare il nodo e ricoprilo di tubetto termo restringente in silicone.

Blocca lo snodo a circa 20 centimetri dall’asola, stringendo e serrando gli stopper. Mi raccomando, per evitare grovigli dovrai lasciare una certa mobilità alla girella, in modo che possa ruotare su se stessa. Il terminale dovrà essere costruito con del fluorocarbon. Utilizza uno 0,20 con mare calmo e acqua limpida, se invece il mare è mosso e la visibilità è poca può andar bene anche uno 0,30-0,35 millimetri. La lunghezza del terminale non deve superare i 60 centimetri. Monta l’amo, un numero 8 a gambo lungo.

Come Creare una Montatura con Short Alto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *