Sei un appassionato o appassionata di piante grasse? Hai appena acquistato una piantina di Dudleya pulverulenta e non sai come coltivarla per garantirle le migliori condizioni possibili per una crescita ottimale? Ecco per te una guida semplice e rapida che ti insegnerà come coltivare questa pianta grassa.

La Dudleya pulverulenta è una pianta originaria del Nord America e Messico, caratteristica principale di questa pianta grassa o xerofita è quella di presentare sulle foglie una leggera “peluria” argentea più evidente in inverno. Si sviluppa maggiormente in larghezza che in altezza, prediligendo una forma a “cespuglio” con lunghi rami caratterizzati da “rosette” che producono, in estate, piccoli fiori gialli a forma di stella.

Dopo avere comprato il vasetto contenente la Dudleya, preoccupati immediatamente di travasarla in un vaso di maggiori dimensioni, in quanto, le delicate radici di questa pianta soffrirebbero in uno spazio cosi ristretto. Per fare ciò, procurati un vaso di circa 10 cm di diametro maggiore rispetto a quello di partenza, poichè questa pianta, nonostante sia una xerofita, radica ad una velocità abbastanza sostenuta.

Il terriccio in cui pianterai la tua Dudleya dev’essere molto “leggero”, ossia costituito da una parte di terriccio universale per piante grasse e 4 parti di sabbia miste a pomice o argilla espansa, in modo che l’acqua filtri al meglio al suo interno. Le annaffiature devono essere effettuate ogni 15 giorni nei periodi estivi e sospese nei periodi invernali, facendo attenzione a non esporre la pianta ad una temperatura inferiore ai 7 gradi. L’esposizione ai raggi solari dev’essere diretta (preferibili esposizioni a nord). Se vuoi moltiplicare la tua Dudleya hai sostanzialmente due possibilità, per talea o usando i germogli che spuntano alla base della pianta

Come Coltivare la Dudleya Pulverulenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *