L’albicocco è uno degli alberi più diffusi nel paesaggio meridionale. I suoi frutti sono parecchio gustosi ed utili in cucina, svariate infatti sono le ricette a base di albicocche. Con questa guida impareremo come coltivare l’albero delle albicocche.

L’albicocco è un albero perenne. Non ha particolari esigenze per quanto riguarda il terreno, quindi potrete piantarlo ovunque. Gli albicocchi iniziano a fruttificare già al secondo anno di vita, ma raggiungono la piena maturità tra i 3 e i 5 anni. I frutti iniziano a spuntare a marzo e maturano per giugno.

Piantate l’albero in modo che stia al riparo da eventuali gelate primaverili. Coltivatelo in terreni di medio impasto o anche fresco e pesante, purché non troppo umidi. Innaffiate l’albero frequentemente e con regolarità ma non siate eccessivi durante il periodo della raccolta. Concimate con macroelementi e microelementi dopo l’allegagione, durante la maturazione dei frutti, a fine estate e ad inizio autunno.

Soprattutto dopo l’estate privilegiate concimi all’azoto. Quando lo potate,  operazione relativamente a cui è possibile vedere questa guida sulla potatura dell’albicocco su Coltivazione.net, diradate i rami estirpando circa la metà delle gemme. Eliminate i rami più interni e potate quelli più vecchi. In estate praticate invece la potatura verde.

Come Coltivare un Albicocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *