Hai comprato da poco un aratro? Non sai come iniziare la tua aratura? In questa guida ti svelerò dei piccoli segreti per avere un ottima aratura, senza sprechi di tempo ma soprattutto senza danneggiare il tuo trattore. Comunque devi sapere che non è facile arare e che spesso si compie l’errore di creare molti avvallamenti nel terreno.

Devi sapere che l’aratura è la lavorazione principale più importante e, nonostante oggi ci siano delle valide alternative, rimane il tipo di intervento più indicato in molte situazioni. L’operazione che copie il tuo aratro consiste nel taglio di una fetta di terreno a forma di parallelepipedo e nel suo rivoltamento. Il rivoltamento della fetta è utile per rinnovare lo strato superficiale del terreno e per interrare i concimi organici.

Per arare bene devi sapere che esistono varie tecniche a seconda dell’aratro che usi e della pendenza del terreno. Su un terreno piano e con un aratro che non ti da la possibilità di essere rotato, puoi eseguire o un aratura a colmare o una a scolmare. Per eseguire l’aratura a colmare devi partire dal centro del terreno e poi allargarti arando una volta a destra e una volta a sinistra del solco centrale.

Per arare a scolmare devi partire dalle linee laterali del campo per poi arrivare al centro. Unico inconveniente di questa tecnica è che alla fine del lavoro avrai un solco in mezzo al campo. Se invece ti trovi su un terreno con forte pendenza dovrai arare solo in discesa. Inoltre quando ari devi stare con la ruota del trattore nel solco, in questo modo avrai una maggiore direzionalità. Buona Aratura!

Come Arare il Terreno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *